L'assicuratore risponde
(Camperlife Marzo 2015)

(Scarica l'articolo in formato PDF)

La salute è preziosa

E lo si capisce quando ci abbandona, soprattuttto se siamo all'estero. Eleonora Toninelli ci consiglia come tutelarci, durante i viaggi in camper,per evitare spiacevoli sorprese.

Buongiorno, durante un viaggio in camper, esattamente in Francia, ho avuto la necessità di recarmi in ospedale. Nonostante fossi in possesso della Tessera Europea ho dovuto pagare circa 150 euro (e meno male che ho fatto solamente una medicazione, quanto mi sarebbe costato un ricovero o qualcosa di più grave?!). Nella polizza RCAuto della mia autocaravan è compresa una garanzia assistenza, ma non sono compresi questi eventi. E per il futuro come posso tutelarmi? (Lettera firmata)

Quando si parla di garanzia Assistenza in abbinamento alla garanzia di Responsabilità Civile Auto (RCA) è consuetudine intendere la copertura in caso di necessità (per avaria o fermo per incidente) del nostro veicolo. Spesso non ci soffermiamo come dovremmo su questi tipi di polizza, dando per scontato di saper già di cosa si tratta ed erroneamente non valutando importanti aspetti come quello da Lei segnalato del rimborso, in caso di malattia o infortunio, delle spese di rimpatrio oppure ospedaliere sostenute all'estero.

Pensare che anche ... il Ministero degli Affari Esteri raccomanda caldamente, nel loro stesso interesse, a tutti coloro che sono in procinto di recarsi temporaneamente all'estero di munirsi della Tessera europea assicurazione malattia (TEAM), per viaggi in Paesi dell'UE, o, per viaggi extra UE, di un'assicurazione sanitaria con un adeguato massimale, tale da coprire non solo le spese di cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e sanitarie locali, ma anche l'eventuale trasferimento aereo in un altro Paese o il rimpatrio del malato, nei casi più gravi anche per mezzo di aeroambulanza... (fonte www.viaggiaresicuri.it).

Continuando a leggere il Focus, si evidenzia un altro aspetto molto interessante ... Per ottenere informazioni di carattere generale sull'assistenza sanitaria all'estero, si rinvia al sito del Ministero della Salute (www.salute.gov.it), evidenziando in particolare il servizio Se Parto per... (sul sito www.salute.gov.it, alla voce Assistenza sanitaria) che permette di sapere se, per ogni Paese del mondo, si abbia diritto o meno all'assistenza sanitaria....

Facendo una ricerca sul sito istituzionale del Ministero della Salute, digitando che dobbiamo recarci ad esempio in Francia (come nel Suo caso), seppur Paese facente parte dell'Unione Europea, si evidenzia che ... presentando la TEAM o il certificato sostitutivo al medico, all'ospedale pubblico o alla struttura convenzionata, avrai diritto a tutte le cure medicalmente necessarie anche se non sono urgenti ... ma anche che ... Le prestazioni sono gratuite, salvo il pagamento del ticket o di altra partecipazione alla spesa che è a tuo diretto carico e non rimborsabile... (fonte: www.salute.gov.it).

Ma quali sono i costi del ticket all'estero e, soprattutto, quanto e quando ci possono essere chieste altre partecipazioni di spesa? Sottolineiamo innanzitutto l'importanza di avere una polizza di assistenza non solo per veicolo ma anche per la persona per i Paesi UE (Unione Europea) dove venga previsto, anche se con un massimale minimo, un rimborso delle spese mediche ospedaliere sostenute all'estero, oltre alla garanzia di rimpatrio sanitario (per mia esperienza con massimale illimitato o veramente elevato).

Sulla base di quanto mi segnala credo proprio che il Suo caso non rientri nei rimborsi previsti. L'unica consolazione è che potrà valutare di portare l'importo sostenuto, corredato di idonea documentazione, in detrazione fiscale (accertandosi della fattibilità con il suo consulente fiscale). Per il futuro, fermo restando l'importanza di munirsi della Tessera Europea, o integra il suo attuale contratto con le formule di assistenza sanitaria individuali o per nucleo familiare (temporanee per singolo viaggio o annuali), oppure valuti la stipula di un'assistenza completa in un unico contratto (che copra veicolo e persone).

Eleonora Toninelli