L'assicuratore risponde
(Camperlife Maggio 2014)

(Scarica l'articolo in formato PDF)

La vacanza in fumo

La garanzia "Incendio" è spesso sottovalutata ma è fondamentale. Ecco come analizzarla, per evitare spiacevoli sorprese

Sono disperato, non credevo che potesse succedere una cosa del genere. Avevo parcheggiato il mio carissimo e inestimabile mezzo in un parcheggio comunale, vicino ad altre autocaravan. Un paio di mesi fa, nel cuore della notte, sono stato svegliato dalle autorità che mi comunicavano che il mio veicolo era stato coinvolto in un incendio. Mi sono precipitato immediatamente sul posto. Quando l'ho visto ancora li, bello come il sole, mi sono commosso. Ma la brutta sorpresa è venuta quando mi sono avvicinato. La fiancata laterale e il posteriore erano praticamente squagliati. Ma non finisce qui. L'incendio è stato accertato di tipo doloso, l'autocaravan accanto a me (quella da cui è partito l'incendio) non è assicurata, e con la mia assicurazione non riesco a capire se sono tutelato. Che cosa devo fare? - Lettera firmata, via e-mail

Nel ventaglio delle garanzie accessorie prestate dalle Compagnie di Assicurazione, la garanzia Incendio occupa il primo posto, insieme a quella furto. Nonostante questo primato è una di quelle garanzie sottovalutate o non tenute nella giusta considerazione. La preoccupazione nella stipula di garanzie accessorie è, infatti, rivolta nella maggior parte dei casi alla garanzia furto.

Spesso non si conoscono i termini e neppure le coperture della sezione incendio. Un'affermazione che frequentemente sento fare è: Ce la ritroviamo in polizza , ma l'incendio non mi interessa… Questo porta, in gran parte dei casi, alla non conoscenza delle prestazioni presenti sul proprio contratto. Ritornando al suo caso, questo ci deve far riflettere. Ma che cosa copre la garanzia Incendio?

“… i danni materiali e diretti subiti dal veicolo descritto in polizza in conseguenza di incendio (combustione con sviluppo di fiamma…”

Da non sottovalutare l'estensione “se l'incendio è dovuto a dolo di terzi, oltre all'incendio causato dal gas combustibile (ad es. gas cucina, boiler …) utilizzato negli impianti al servizio del veicolo, dell'azione del fulmine o di scoppio del serbatoio e/o dell'impianto di alimentazione destinati al funzionamento del veicolo stesso.”

Questa è la cosiddetta garanzia base. Ma, per la situazione che Lei lamenta, questa garanzia non basta. Necessita di un'ulteriore estensione ai danni subiti dal veicolo assicurato a seguito della combustione di enti esterni al veicolo (cosiddetti danni da calore).

Questo tipo di copertura non è automatica, pertanto non è presente su tutti i contratti. Quello che deve verificare attentamente è la presenza di tale dicitura sul Fascicolo Informativo / Condizioni Generali di Assicurazione, relativo alla polizza da Lei stipulata. Faccia però attenzione che sia indicato esplicitamente anche il dolo di terzi (come sopra riportato), onde evitare comunque contestazioni. In presenza di questi due elementi può richiedere alla Sua Compagnia di Assicurazione l'apertura e gestione del sinistro (seppur di responsabilità di terzi).

Al momento della liquidazione Le verrà fatto sottoscrivere un atto di quietanza riportante la clausola “…liquidazione effettuata con animo di rivalsa…”. Sarà poi la Sua Compagnia a richiedere, qualora ve ne siano i requisiti o le possibilità, i danni al responsabile del danno, ma Lei sarà risarcito direttamente senza avere il pensiero di "rincorrere" chicchessia.

Per qualsiasi necessità non esiti a contattarmi (i miei recapiti sono disponibili presso la redazione) e sarò ben lieta di aiutarla nella risoluzione di questa spiacevole disavventura.

Eleonora Toninelli