L'assicuratore risponde
(Camperlife Febbraio 2016)

(Scarica l'articolo in formato PDF)

Incidente a catena, chi è il responsabile?

Come possiamo procedere in caso di collisione quando sono coinvolti più di due veicoli e dunque la Constatazione Amichevole non è fattibile? A chi dev'essere fatta richiesta di risarcimento danni?

Al rientro dalle vacanze sono stato tamponato. Non è stato però possibile fare la Constatazione Amichevole perché sono stati coinvolti tre veicoli. Non mi sono sentito supportato dalla mia agenzia e, dopo varie raccomandate (peraltro non andate a buon fine), ho risolto la cosa solo grazie all'intervento del mio legale. Perché in questi casi non è possibile attivare la Constatazione Amichevole ed eventualmente richiedere i danni senza la necessità di coinvolgere terzi? Lettera firmata

Negli incidenti stradali dove vengono coinvolti più di due veicoli non trova applicazione la procedura di risarcimento diretto (Card/ Cid), dovendo così effettuare la richiesta danni nei confronti del responsabile.

LIMITI ALLA CID
Ricordo che la procedura di risarcimento diretto non può essere applicata in caso di:

  • incidente tra più di due veicoli;
  • incidente senza collisione dei due veicoli;
  • incidente con veicoli non a motore (inclusi rimorchi non agganciati alla motrice), con veicoli non assicurati e/o con veicoli immatricolati o targati all'estero;
  • incidente la cui responsabilità sia attribuibile a un terzo veicolo diverso da quelli coinvolti nella collisione;
  • incidente accaduto all'estero.

In questi casi sarà necessario inviare la richiesta di risarcimento all'assicurazione del responsabile.

DATI DA INDICARE
La richiesta di risarcimento, limitatamente ai danni al veicolo e alle cose trasportate, deve contenere:

  • generalità del richiedente, incluso il Codice Fiscale;
  • targhe dei veicoli;
  • nomi delle rispettive compagnie di assicurazione;
  • descrizione dell'incidente;
  • generalità di eventuali testimoni e relativa dichiarazione;
  • indicazione dell'eventuale intervento dell'autorità pubblica;
  • modalità (luogo, giorni, orari) per poter visionare i beni danneggiati e sottoporli a perizia.

CONSIGLI E SUGGERIMENTI
Onde evitare di perdere i dati necessari, soprattutto in mancanza di intervento delle autorità, viene comunque consigliata la compilazione della Constatazione Amichevole tra i veicoli coinvolti, indicando sulle note e sullo schema la presenza di tutti i mezzi. Se possibile fotografare la scena dell'incidente e altri elementi utili, come i danni visibili al veicolo, le targhe delle controparti, la segnaletica stradale, la posizione dei veicoli. La richiesta danni può essere presentata in autonomia, senza l'intervento di terzi. Dovrà essere inviata per raccomandata o tramite e-mail (Pec) oppure consegnandola a mano alla più vicina Agenzia della Compagnia del veicolo responsabile (in questo caso fatevi firmare per ricevuta l'avvenuta consegna).
Quanto rappresentato nella sua lettera, caro lettore, è l'ipotesi più frequente, il cosiddetto “tamponamento a catena”, dove più veicoli incolonnati vanno a collidere l'uno con l'altro. La richiesta dei danni, nel caso in fattispecie, doveva essere rivolta all'ultimo della colonna che, a seguito della forza d'urto impressa sul veicolo che la precedeva, ha fatto sì che quest'ultimo si scontrasse con il suo veicolo (e non, come erroneamente fatto, direttamente alla compagnia del veicolo che l'ha direttamente tamponato).

ESEMPIO DI RICHIESTA
Di seguito un esempio di come possa essere formulata una richiesta danni ai sensi dell'art.148 della legge n.209/2005. Essa deve essere inviata tramite raccomandata alla Direzione generale della società assicurativa, all'Ispettorato sinistri della Società (ufficio incaricato del luogo di domicilio del danneggiato) e al Proprietario del veicolo di controparte:

Il Sottoscritto XYZ codice fiscale XYZ proprietario del veicolo tipo XYZ marca XYZ modello XYZ targa XYZ con la presente intende costituire in mora codesta società per i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti a seguito del sinistro avvenuto in data XYZ in Via XYZ presso XYZ. Il sinistro si è verificato per esclusiva responsabilità del conducente del veicolo tipo XYZ marca XYZ modello XYZ targa XYZ assicurato per la responsabilità civile auto con codesta società tramite polizza n. XYZ. Le modalità e le conseguenze del sinistro sono riportate nell'allegato modello di constatazione amichevole di sinistro (compilare in ogni sua parte il modello) a firma XYZ (indicare se singola o congiunta)”. In alternativa al modulo da allegare, inserire la seguente frase: “Il sinistro si è verificato secondo le seguenti modalità (descrizione della modalità di accadimento del danno) e i danni riportati dallo scrivente consistono (descrizione dei danni subiti e delle eventuali lesioni subite)”.

È poi bene rendersi disponibili all'accertamento e alla quantificazione dei danni precisando che le cose danneggiate restano a disposizione. Per ulteriori info o specifiche contattare la redazione di CamperLife o scrivere a etoninelli@ agenzietoninelli.it.

Eleonora Toninelli