L'assicuratore risponde
(Camperlife Giugno 2015)

(Scarica l'articolo in formato PDF)

Traino, quanto costi?

Conviene sempre stipulare una garanzia per il traino, ma bisogna prestare attenzione alla sua copertura. È valida fuori dall'Italia? Dà diritto a una vettura sostitutiva? Eleonora Toninelli fa chiarezza sull'argomento.

Il mio assicuratore mi propone di stipulare la garanzia assistenza per il traino a seguito di guasto o incidente. Chiedendo ad altri camperisti mi sono reso conto che anche in questo caso è una giungla, sia per le garanzie che per il costo annuo. Cosa mi consiglia? Lettera firmata – posta elettronica

La tranquillità non ha prezzo. Importante, come sempre, è scegliere la soluzione che fa al nostro caso. Il ventaglio di opzioni che ci propone il mercato ha un ampio margine di scelta, sia in termini di garanzie che di costi. Non possiamo però semplificare la garanzia assistenza con il semplice traino.

Sulla base della scelta di acquisto della polizza avremo un ritorno in termini di assistenza al veicolo oltre che alle persone. Infatti, se possiamo semplificare il calcolo del costo in mensile, possiamo dire che assicurare la tranquillità del nostro veicolo e dell'equipaggio può variare da poco più di un euro al mese a meno di tre euro. Questo ci deve far rifiettere sulla valutazione di risparmio al momento della stipula di un contratto di assicurazione.

Le polizze di garanzia assistenza possono essere integrate con i contratti RCA e pertanto essere prestate direttamente o indirettamente dalla compagnia che gestisce tale garanzia, oppure essere gestite da compagnie specifiche del settore che appoggiano i loro prodotti anche in modo indiretto nei confronti di terzi. Ci possiamo trovare di fronte alla scelta di essere tutelati per il solo traino a seguito di guasto o incidente, ma anche per qualsiasi motivo il veicolo non sia marciante, oltre al depannage, assistenza sanitaria (con conseguente rientro del veicolo) rivolta al solo nucleo familiare o a tutto l'equipaggio a bordo al momento dell'evento (familiari e non). Ma tanto altro ancora: possibilità di avere un'autovettura in sostituzione (per il proseguimento del viaggio o per poter continuare le proprie vacanze), spese di albergo, taxi, telefono, spese mediche, anticipi di denaro in caso di necessità…

Importante è capire il meccanismo delle prestazioni, in quanto ognuna prevede limiti o parametri specifici per poter essere attivata. Le centrali operative alle quali far riferimento sono attive sempre 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Richiedere il soccorso è molto semplice e immediato, contattando il numero verde o il numero telefonico internazionale indicato sul singolo contratto. Qualora non sia disponibile un carro attrezzi od officina mobile convenzionata, saranno direttamente gli operatori ad autorizzare l'intervento da parte di terzi.

Una cosa da verificare prima della stipula, oltre a valutare se optiamo per la sola garanzia del traino o anche per le altre garanzie accessorie, è l'estensione territoriale. Non deve essere data come scontata. La base è la copertura sul territorio italiano, ma se siamo interessati anche all'estero (es. Europa) deve essere espressamente richiesta e ben specificata sul contratto (nella maggior parte dei casi la garanzia proposta di solo traino riguarda esclusivamente il territorio italiano). Per qualsiasi necessità o ulteriore delucidazione non esiti a contattarmi attraverso la redazione di CamperLife all'indirizzo info@camperlife.it. Buone vacanze!

Eleonora Toninelli